Le faccette dentali

Le faccette dentali sono delle protesi che vengono usate dai dentisti per correggere alcuni tipi di inestetismi. Oggi sono molto richieste a causa del largo utilizzo che ne fanno vip e persone famose, elevandole ormai a vero e proprio status symbol.

Avere un sorriso smagliante fatto di denti bianchissimi è diventato un costume sociale ispirato dai divi della TV e del cinema. Nonostante le faccette dentali siano uno strumento molto efficace, non sempre il loro uso è indispensabile, né economico. Proprio per questo andremo a scoprire quando gli odontotecnici ne consigliano l’uso, quanto costano le protesi e soprattutto quali vantaggi e svantaggi comportino.

Che cosa sono le faccette dentali?

Le faccette dentali sono delle piccolissime protesi realizzate in ceramica o in disilicato di litio. Spesso vengono indicate come la soluzione ideale per ogni inestetismo dei denti, ma in realtà per ogni imperfezione esiste una cura specifica. Ad esempio, per i denti gialli o macchiati è necessario effettuare uno sbiancamento professionale, per il quale il dentista si servirà di un getto di acqua idrogenata al 6% per eliminare ogni traccia di tartaro e di placca.

Invece in caso di denti che non siano regolari ma più o meno storti è possibile intervenire correggendo il difetto con un apparecchio, fisso o mobile a seconda della gravità della situazione. Oppure possono essere usati i nuovissimi apparecchi a scomparsa o invisibili, ma comunque non le faccette dentali.

Queste invece sono in grado di risolvere problemi differenti, come ad esempio quelli legati all’aspetto dei denti, migliorandone la forma e correggendone le alterazioni della superficie come fratture o asimmetrie. Inoltre sono particolarmente indicate nelle persone che hanno problemi di discromie, cioè che presentano delle macchie sui denti che non è possibile eliminare attraverso il normale sbiancamento.

Come vengono applicate?

Le faccette dentali o veneers vengono applicate sulla superficie esterna dei denti, grazie a una speciale colla dentale. Prima di essere installate il dentista provvede alla limatura dei denti interessati, per farli aderire perfettamente alla faccetta. Durante questa fase è possibile che venga asportata una superficie dentale che varia dal 5 al 20% di quella totale, quindi è necessario rivolgersi a un serio professionista. Ripetere l’intervento, oltre a essere molto costoso, significherebbe ridurre il dente ancora di più, diminuendone il volume in maniera eccessiva.

Si tratta di un intervento semplice che viene effettuato in anestesia locale non sedativa, al termine del quale viene presa l’impronta dentale. Grazie a questa sarà possibile creare delle faccette personalizzate, in base alla forma e alle dimensioni dei propri denti. Nella seconda seduta dell’intervento il dentista applica la protesi, incollandola ai denti e cementandola definitivamente. Alla fine è possibile effettuare delle piccolissime modifiche, limando la protesi per renderla perfetta e completamente aderente ai denti.

Quanto costano e quanto durano?

Le faccette dentali non sono un prodotto economico, sia a causa dei materiali usati che dei macchinari impiegati. Le protesi sono realizzate con materiali di altissima qualità, prodotti di ultima generazione piuttosto costosi. Si sconsiglia l’uso di faccette dentali low cost o scadenti, che potrebbero rompersi dopo poco tempo vanificando tutto il risparmio iniziale. Inoltre in caso di rottura sarà necessario rivolgersi a un altro professionista che riesegua daccapo tutto il lavoro, facendo lievitare esponenzialmente i costi dell’intervento.

Mediamente per una faccetta dentale il costo si aggira intorno agli 800-1.000€, con punte di 1.800€ nelle grandi città mentre in provincia è possibile riuscire a risparmiare qualcosa. Il prezzo finale dipende da alcune variabili, come la clinica presso la quale ci si rivolge, l’equipe, la bravura e l’esperienza del dentista stesso, l’uso di macchinari innovativi che possano garantire una maggiore precisione, etc..

Anche la durata delle faccette dentali dipende da alcuni fattori, non ultimo la capacità del dentista di realizzare un intervento implantologico perfetto. Proprio per questo è consigliabile rivolgersi solo ed esclusivamente a un esperto, altrimenti le protesi potrebbero rompersi anche dopo pochi anni.

Vantaggi e svantaggi delle faccette dentali

L’installazione delle faccette dentali è un’operazione che comporta dei pro e dei contro, che è necessario valutare con attenzione prima di prendere una decisione a riguardo.

Vantaggi:

  • Aspetto finale dei denti praticamente perfetto
  • Intervento poco invasivo
  • Durata piuttosto lunga
  • Assenza di dolore durante l’installazione

Svantaggi:

  • Costo elevato
  • Rischio di abuso e uso in situazioni non necessarie

Come pulire i denti e preservare la faccette dentali

Esistono alcune regole importanti per preservare l’integrità delle faccette dentali e assicurarsi che durino il più a lungo possibile, a parte gli accorgimenti legati al buon senso per evitare che possano rompersi o scheggiarsi. Innanzitutto è importante curare la propria igiene orale, lavando sempre i denti dopo aver mangiato, usando regolarmente il filo interdentale e, se necessario, anche collutori disinfettanti.

Inoltre è necessario effettuare una pulizia dei denti professionale almeno due volte l’anno, rivolgendosi a un dentista esperto che possa anche controllare la salute delle protesi. È utile evitare comportamenti e alimenti che possano causare accumuli di placca e tartaro, come il fumo, le bevande alcoliche e zuccherate, i dolci e gli alimenti troppo duri o croccanti o il semplice mordicchiare oggetti e unghie.

Controindicazioni e opinioni a confronto

Prima di sottoporsi a un intervento implantologico così costoso, solo per avere un bel sorriso, è legittimo porsi delle domande e chiedersi se ne valga veramente la pena o sia un capriccio, una moda del momento. In realtà gli stessi dentisti raccomandano l’uso delle faccette dentali soltanto a chi mostri problemi ai denti altrimenti irrisolvibili, come una forma asimmetrica o delle macchie che non possono essere eliminate con altri trattamenti.

In molti casi i professionisti consigliano di intervenire con sbiancamenti o con apparecchi invisibili, soprattutto in caso di denti storti o semplicemente gialli. Ovviamente stiamo parlando degli odontoiatri seri, ma fortunatamente sono la maggior parte. La decisione finale naturalmente spetta a voi ma è importante sentire sempre più di un dentista, per farsi un’idea esatta se sia realmente o no la soluzione migliore.