Clorexidina

La Clorexidina è un potente antibatterico, utilizzato come ingrediente principale nel collutorio, per l’igiene della bocca e dei denti. Grazie al suo potere disinfettante, può andare a fondo, distruggendo germi e batteri della bocca, abbassando il rischio di contrazione di alcune patologie.

Che cos’è e a cosa serve?

La clorexidina è una agente antibatterico, che di norma viene utilizzato per la disinfezione del cavo orale e dei denti. Ottimo per eliminare e contrastare i batteri, le infezioni, funghi e virus.

Se utilizzata, in concentrazione alta ed eccessiva, questo antibatterico può diventare molto dannoso. Se composto nella maniera corretta, alla concentrazione utile, viene impiegato per la preparazione di colluttori, soluzioni per le lenti a contatto e tutte quelle sostanze, che disinfettano e proteggono dai batteri ed infezioni.

Deve essere, di norma, prescritta dal medico dentista, a seguito di patologie importanti o a seguito di un’operazione che potrebbe incontrare, infezioni battereologiche di ogni tipo.

Il suo utilizzo, deve essere contenuto nel tempo, per non rischiare si possa ottenere un’azione contraria alla desiderata. Valutare e controllare sempre le percentuali, dell’antibatterico contenuto all’interno dei prodotti, come collutorio. In caso di percentuale alta, viene sconsigliato l’utilizzo, onde evitare problematiche all’organismo stesso.

Clorexidina nel collutorio

Il colluttorio che possiede, questo ingrediente disinfettante, viene di norma prescritto dal medico dentista, al fine di poter combattere e contrastare, tutte quelle che sono le lesioni gengivali e dei denti.

Il colluttorio alla clorexidina è molto efficace, nel controllo chimico della formazione della placca batterica (la patina che ricopre i denti, attraverso un manto pieno di batteri). A seguito di numerosi studi in materia è emerso e confermato, che questo tipo di colluttorio, è 90% molto più efficace degli altri in commercio.

Questo tipo di antibatterico, non deve essere utilizzato per periodi lunghi, al fine di non alterare il proprio smalto dentale, causando di conseguenza delle macchie sui denti.

L’azione di questo antibatterico, si utilizza soprattutto per i seguenti casi:

  • Per contrastare le infezioni, a seguito di operazioni dentistiche e timore di insorgenza di infezioni.
  • Prevenzione di qualsiasi infezione orale
  • Trattamento delle afte
  • Riparazione di alcune patologie, legate alle genvive
  • Alitosi
  • Prevenzione per accumulo di placca e tartaro