Bicarbonato di Sodio per sbiancare i denti

Uno dei più usati sbiancanti naturali per i denti, accessibile a tutti, è sicuramente il bicarbonato di sodio, che ha un’azione abrasiva, li rende più bianchi e rimuove le macchie. La sua efficacia è comprovata, e non a caso si ritrova tra gli ingredienti di alcuni dentifrici.

Per usarlo, nel quotidiano, si può semplicemente preparare un composto mescolando un cucchiaio di bicarbonato di sodio con due di acqua, spazzolarlo sui denti per due minuti (facendo attenzione a non toccare le gengive) e infine risciacquarlo con acqua.

Che cos’è e a che cosa serve?

Il bicarbonato di sodio è un sale di sodio dell’acido carbonico, che in natura è presente di rado come minerale. Industrialmente si produce tramite il cosiddetto metodo Solvay, con cui si può sintetizzarlo con carbonato di calcio, ammoniaca e cloruro di sodio.

Oltre che per la pulizia dei denti, nell’igiene personale lo si può usare per un bagno rilassante o come tonificante in un pediluvio. E’ un ottimo esfoliante, e quindi lo si può usare per preparare uno scub per pulire il viso o eliminare i punti neri.

Ad uso interno, si può assumerne un cucchiaino sciolto in un bicchiere d’acqua per aiutare una digestione difficile.

In cucina, lo si può utilizzare per igienizzare la frutta e la verdura, per ammorbidire i legumi, o ne viene inserito un pizzico o un cucchiaino in alcuni dolci, per favorirne la levitazione. Inoltre, è un ottimo anticalcare, adatto per la pulizia del frigorifero e per rendere lucida l’argenteria.

Pro e contro del bicarbonato di sodio

Usare bicarbonato di sodio per rendere bianchi i denti, può essere vantaggioso sia dal punto di vista pratico, sia dal punto di vista economico. Tuttavia, il suo uso prolungato può indebolire lo smalto dei denti, e quindi lo si può adoperare solo un paio di volte alla settimana, per lo sbiancamento.

Esso può lasciarle in bocca un gusto poco gradito, far sanguinare le gengive, aumentare la sensibilità dei denti, e rischia di creare delle ustioni superficiali nella mucosa orale, se non si diluisce correttamente. Inoltre, aumenta il pH presente nel cavo orale, alterando la flora batterica.

Dato che il bicarbonato viene inevitabilmente assorbito nella bocca, il suo uso è sconsigliato a chi soffre di problemi come l’ipertensione o l’insufficienza renale, e a chi assume alcuni tipi di farmaci, come gli steroidei e i diuretici. Lo stesso vale per chi porta un apparecchio per i denti, dato che può sciogliere la colla ortodontica.